Con l’arrivo dell’estate e della bella stagione, arriva ovviamente anche il caldo ed è importantissimo ricreare all’interno della propria casa un clima confortevole per riuscire a sopportare temperature anche molto alte. Durante una ristrutturazione, una delle prime cose cui tener conto infatti, è proprio l’installazione di eventuali condizionatori e climatizzatori. Cerchiamo prima di tutto di comprendere la differenza tra i due dispositivi e quali si adattano meglio alle nostre esigenze.


Le principali differenze tra condizionatore e climatizzatore


La maggior parte dei dispositivi oggi è dotata di tecnologie avanzate che assicurano un’efficienza energetica superiore ai vecchi apparecchi, quindi nell’ottica di un acquisto, meglio sempre cercare gli ultimi modelli usciti e prestare attenzione alla loro classe di efficienza energetica riportata solitamente nell’etichetta obbligatoria che indica il consumo elettrico.

Il condizionatore può essere considerato come l’antenato del climatizzatore; è un sistema di raffreddamento dell’aria, e nella versione caldo/freddo può anche riscaldare l’aria. Con questi dispositivi non è possibile tuttavia regolare la temperatura di una casa, ma si può solo regolare la velocità della ventola e quindi la quantità d’aria immessa nell’unità di tempo.

Il climatizzatore invece consente di impostare il livello di temperatura; deumidificare l’ambiente; controllare la qualità dell’aria; gestire i flussi d’aria. Quando la temperatura desiderata viene raggiunta nella stanza/ abitazione, il climatizzatore smette di funzionare fino a quando la temperatura resta costante, in caso di oscillazioni, riprende il funzionamento. In questi dispositivi il controllo dell’umidità (il deumidificatore) è fondamentale a fronte di un risparmio energetico considerevole, in quanto spesso basta azionare questa modalità per rendere il clima perfetto senza dover accendere il raffreddamento.


Fattori da considerare



Prima di scegliere l’apparecchio più adatto alla vostra casa e alle vostre esigenze, dovrete fare dei calcoli e valutare alcuni aspetti, come ad esempio quanti metri cubi abbiamo bisogno di rinfrescare e quante stanze. Da qui dovremo andare a leggere la capacità e la potenza di raffreddamento, espressa solitamente in kW o in Btu (British Thermal Unit) e più questi valori sono alti, più è vasta la metratura che riesce a rinfrescare. Bisogna inoltre, come dicevamo, calcolare se si vogliono rinfrescare tutte le stanze, allora in quel caso esistono i climatizzatori multisplit, che si possono collegare tra loro attraverso una sola unità esterna. Ma ci sono tanti altri fattori tra cui scegliere: ad esempio il termostato digitale e il timer che permettono di programmare lo spegnimento e l’accensione del climatizzatore anche quando non siamo in casa; oppure l’opzione inverter, tramite la quale non si spengono ma continuano a funzionare in modo da mantenerla stabile, o possiamo inoltre decidere se vogliamo apparecchi fissi o portatili, questi ultimi ad un prezzo spesso maggiore. In ogni caso, soprattutto vivendo in città, è necessario prestare molta attenzione ai filtri, cambiarli spesso ed utilizzare solo prodotti idonei per la pulizia ma soprattutto, è necessario affidarsi a professionisti in grado di presentarvi tutte le opzioni più convenienti per voi e le vostre esigenze in grado anche di fornirvi assistenza di fronte qualunque tipo di imprevisto. I consulenti della nostra azienda EUREDIL, sono specializzati in questo settore e possono consigliarvi e valutare assieme a voi i diversi sistemi di condizionamento climatico per la vostra casa. Abbiamo le migliori marche per climatizzatori e possiamo illustrarvi le nostre interessanti promozioni per l’installazione o la sostituzione del vostro impianto di climatizzazione con sistemi a basso consumo energetico. Per maggiori informazioni o preventivi, non esitate a venirci a trovare presso il nostro showroom in Via Archimede, 5 a SELARGIUS, oppure potete inviarci un’email all’indirizzo info@euredilsrl.com o chiamarci al numero 070848015.